VITIVINICOLTURA: SHAURLI, VIA LIBERA ALLA DOC FRIULI

vino carso
Share

A Vinitaly festeggeremo il risultato ma dal giorno dopo è fondamentale iniziare insieme ai nostri vitivinicoltori una campagna di promozione in particolare nelle iniziative già programmate a partire dagli Stati Uniti”

Perfezionata la DOC Friuli o Friuli Venezia Giulia: dopo la discussione al Ministero delle Politiche agricole e due commissioni nazionali tecnico-normative a ottobre 2015 e febbraio 2016, la pubblica audizione di marzo, oggi il Comitato nazionale Vini ha dato il via libera per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del disciplinare DOC Friuli o DOC Friuli Venezia Giulia.

“Dopo un serio lavoro – dichiara l’assessore regionale alle Risorse agricole Cristiano Shaurli – è una soddisfazione importante per un risultato atteso 30 anni che voglio condividere con l’intera filiera vitivinicola regionale, che sono convinto potrà dare ancora più lustro alla qualità e coesione della nostra produzione regionale. A Vinitaly festeggeremo il risultato ma dal giorno dopo è fondamentale iniziare insieme ai nostri vitivinicoltori una campagna di promozione in particolare nelle iniziative già programmate a partire dagli Stati Uniti”.

Di DOC Friuli si inizia a parlare con i conti Attems già negli Anni Settanta. Seguirono poi vari tentativi, falliti. Nel 2014 il primo tentativo concreto con la raccolta di firme tra i produttori. A maggio 2015, forte di 1.703 firme, si avvia l’iter  burocratico, “oggi – conclude Shaurli – finalmente la bella notizia”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress