TURISMO: SERRACCHIANI, REGIONE FAVORISCE CULTURA ACCOGLIENZA

mare friuli
Share

“Necessario fare un investimento formativo per sviluppare l’accoglienza e l’ospitalità, che hanno delle caratteristiche specifiche in termini di professionalità, di sensibilità, di cultura”

“In Friuli Venezia Giulia vi è la necessità di fare un salto di qualità in campo turistico, accrescendo la cultura dell’accoglienza, ragionando sull’ammodernamento delle strutture ricettive ma anche rivedendo le dinamiche dell’offerta dei servizi. L’Amministrazione regionale sta facendo la sua parte, mettendoci risorse, ma è comunque un lavoro che va condiviso insieme agli operatori turistici, in uno sforzo comune. Per questo già nelle prossime settimane avvieremo un confronto concreto con loro”.

Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani a conclusione della stagione turistica invernale e alla vigilia di quella estiva, mettendo in evidenza che “ci sono tanti operatori turistici di grande forza, coraggio, capacità e determinazione, che la Regione continuerà sempre ad accompagnare nelle scelte che vengono fatte”.

“Credo però – ha precisato – che per valorizzare al meglio quanto il Friuli Venezia Giulia può e sa offrire in termini di paesaggio, arte, enogastronomia e benessere in genere, vi sia la necessità di fare un investimento formativo per sviluppare l’accoglienza e l’ospitalità, che hanno delle caratteristiche specifiche in termini di professionalità, di sensibilità, di cultura”.

“Aspetti sui quali, ha evidenziato Serracchiani, “la Regione ha un importante ruolo, non solo nel favorire gli investimenti ma anche stimolando l’utilizzo degli strumenti formativi, rivolti in particolare alle giovani generazioni, quali i nostri istituti alberghieri, o l’alternanza scuola/lavoro. Nella consapevolezza, che deve essere degli operatori e anche dei residenti nelle aree turistiche, che una buona accoglienza – ha concluso – costituisce di per sé un ottimo marketing  e che la scelta di una vacanza è legata alle esperienze precedenti e al passaparola”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress