TURISMO: BOLZONELLO SU DATI 2015, FVG SEMPRE PIÙ ATTRATTIVO

DatiTurismofvg18apr16
Share

“Festival letterari ed enogastronomia, due voci che contribuiscono ad attrarre visitatori nella nostra regione”

“I dati molto positivi registrati in tutto il 2015 dimostrano che il Piano strategico per il Turismo del Friuli Venezia Giulia 2014-2017 già al secondo anno sta dando i suoi frutti. Ma quello che ci conforta maggiormente sono i segni più in tutti i settori, con una presenza sempre più massiccia degli stranieri in Friuli Venezia Giulia. Anche in questo caso vuol dire che la commercializzazione del nostro prodotto al di fuori dei confini nazionali è stata compiuta con efficacia”.

È questo il primo commento del vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ai dati riguardanti la stagione 2015 in Friuli Venezia Giulia.

“Alcuni dati di ordine generale – ha evidenziato Bolzonello – dimostrano che la crescita economica si sta facendo sentire anche nel turismo. In modo particolare nell’aggregato Città e altre aree riscontriamo un incremento della parte legata al business, con gli operatori che tornano nella nostra regione e che rispetto al passato si fermano qualche giorno in più. Importante poi la funzione dei festival letterari e dell’enogastronomia, due voci che contribuiscono ad attrarre visitatori nella nostra regione”.

Per quanto riguarda il mare, i dati mettono in evidenza la continua crescita di arrivi e presenze, seppur esistano però due velocità. “Innanzitutto tanto per Lignano quanto per Grado, c’è un ritorno dei turisti italiani, anche se le permanenze – rispetto al passato – si accorciano. La parte del leone la fanno sempre gli stranieri, con austriaci e tedeschi in testa in entrambe le località; a Grado spicca una buona presenza di ungheresi mentre a Lignano quelli provenienti dalla Repubblica Ceca. I dati inoltre mettono in evidenza che la località balneare udinese soffre una stagionalità ristretta tra maggio e settembre e una difficoltà legata alle strutture ricettive private. Tuttavia da un lato stiamo mettendo in atto una serie di iniziative che possano, in futuro, attrarre turisti anche in periodi diversi dell’anno. Dall’altro, con gli operatori delle agenzie, stiamo compiendo uno sforzo affinché gli appartamenti presenti sul mercato della locazione presentino una qualità maggiore e quindi risultino più attrattivi per il turista. Grado, invece, vive molto anche nella bassa stagione grazie alla presenza delle Terme marine e una politica commerciale diretta nei confronti dei Bus Operator stranieri”.

E a proposito della commercializzazione, l’assessore regionale alle Attività produttive ha ricordato come “abbia sempre maggiore importanza continuare lungo la strada intrapresa lo scorso anno, mettendo assieme tutto il territorio. Ci stiamo presentando sempre come sistema Friuli Venezia Giulia alle maggiori fiere del settore e ai vari tour operator, sostenendo le reti d’impresa affinché siano sempre più presenti alle varie iniziative per promuovere questo territorio e i suoi prodotti”.

Infine Bolzonello ha messo in evidenza le buone performance  delle strutture ricettive. “Quasi un turista su due – ha rilevato l’assessore alle Attività produttive – si ferma nei nostri alberghi. Per adeguarli sempre più alle esigenze del turista presente nella nostra regione, nel 2015 abbiamo messo in circolo oltre 7 milioni di euro per rimodernare le strutture; la stessa operazione la rifaremo anche nel 2016, investendo però 13 milioni”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress