TRIESTE-GRAZ: 41 ANNI DI GEMELLAGGIO E 26 DI INTERSCAMBI TRA STUDENTI

Graz
Share

Come ogni anno dal 1988, anche in questo mese di luglio, l’amministrazione comunale di Trieste accoglie quattro studenti dell’università di Graz nel quadro di un programma di scambi culturali avviato 26 anni or sono e mantenuto in vita, anno dopo anno, a cura delle città di Trieste e Graz e delle facoltà di Economia e commercio dei rispettivi atenei.

Così come più di un centinaio di studenti austriaci si sono recati a Trieste nel corso degli anni, e di una novantina di studenti da Trieste sono partiti per Graz, Karina-Melanie Huser, Daniela Hanus, Benito Baum e Libica Cviti stanno trascorrendo il mese di luglio a Trieste. Gli studenti austriaci sono ospitati nelle apposite strutture gestite dall’Ardiss ex Erdisu, dove oltre all’alloggio viene garantito il vitto con la mensa universitaria, una tessera mensile per l’utilizzo dei trasporti pubblici ed una polizza assicurativa.

Punto di forza dell’iniziativa all’interno di questo intenso progetto di scambi culturali è il tirocinio formativo presso qualificate aziende del territorio, che anche quest’anno hanno manifestato interesse a proseguire con l’iniziativa: Samer & Co. Shipping, Unicredit Banca , Elettra – Sincrotrone ed Agenzia Generali divisione Ina – Assitalia.

Nelle parole del primo cittadino di Graz, questi contatti individuali tra studenti delle due città rimangono cruciali per lo sviluppo ottimale dei rapporti e delle collaborazioni a livello internazionale, anche nell’era degli scambi elettronici e della comunicazione digitale senza contatto personale. Un punto di vista condiviso dal sindaco Roberto Cosolini e dall’assessore Antonella Grim, che puntano a valorizzare il potenziale offerto da università ed enti di ricerca del territorio triestino, in grado di portare ogni anno migliaia tra studenti e ricercatori nel capoluogo giuliano.

Lo scambio di studenti tra Trieste e Graz viene seguito dal 2007 dall’Area Educazione Università e Ricerca ora Area Educazione Università Ricerca Cultura e Sport.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress