TLC: LA GIUNTA REGIONALE APPROVA LA NUOVA ORGANIZZAZIONE DI INSIEL SPA

panontinConfStampaUnAnno30mag14
Share

La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato oggi, su proposta dell’assessore alla Funzione pubblica Paolo Panontin, di concerto con l’assessore alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro, il nuovo assetto organizzativo di Insiel S.p.A. La nuova struttura prende le mosse dall’analisi realizzata dal Politecnico di Milano con le valutazioni effettuate dal management di Insiel, in accordo con l’assessorato alla Funzione pubblica e il Consiglio di Amministrazione della controllata regionale.

“Si tratta di un modello di organizzazione – spiega Panontin – che punta a far fronte alle richieste dell’Amministrazione regionale con maggiore agilità ed efficienza, a garantire una maggior integrazione interna e un’apertura al mercato esterno del software“.

“Il modello – aggiunge l’assessore – tiene conto di quanto indicato nel Piano industriale che evidenzia la necessità, per la controllata regionale, di modificare il proprio ‘core business‘ di ‘software house‘ per diventare l’Azienda di Servizi Digitali di riferimento del Friuli Venezia Giulia: un cambiamento di ruolo in cui Insiel diventa integratore globale di sistemi e infrastrutture ICT e Centro servizi a disposizione di Regione, Comuni, Sanità, Enti in convenzione e cittadini del Friuli Venezia Giulia”.

Panontin evidenzia inoltre come “l’organizzazione è stata ripensata anche tenendo conto delle linee guida dell’Agenda Digitale e visto il ruolo centrale che avrà Insiel nel supportare la Regione nell’attuazione delle Riforme della Sanità, degli Enti locali e del Lavoro, attraverso l’evoluzione e il miglioramento dei servizi ICT”.

Nel dettaglio, la nuova struttura prevede sia la diminuzione dei livelli organizzativi da tre a due, sia il numero di posizioni manageriali, da 84 a 43, nell’ottica di favorire l’agilità organizzativa e la rapidità di decisione e di cambiamento. Quattro sono le linee di business (Sviluppo progetti & demand, Sanità, Delivery & operations e Telecomunicazioni) e sei sono le funzioni di staff (Risorse umane, Staff centrale, Enterprise architecture & IT strategy, Comunicazione e rapporti istituzionali, Sviluppo patrimonio informativo e Affari generali).

“La nuova classe manageriale di Insiel, composta da un equilibrio fra persone di lunga esperienza e giovani con alta potenzialità, è stata scelta – conclude l’assessore – oltre che per esperienza e competenza anche per le doti di collaborazione, apertura verso il cambiamento e di responsabilità verso i propri obiettivi”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress