SPESE PAZZE: RICCARDI (FI), QUALCUNO DOVREBBE FARSI BUON ESAME DI COSCIENZA

Riccardi
Share

“I tribunali oggi ci consegnano una conclusione diversa da tutto ciò che abbiamo visto e sentito in questi tre anni”

“La sentenza del Tribunale di Trieste di oggi mette fine a una tormentata e devastante vicenda che ha segnato la storia recente della nostra Regione. Politicamente parlando qualcuno dovrebbe farsi un buon esame di coscienza”.

Riccardo Riccardi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, commenta con queste parole la vicenda delle spese dei gruppi consiliari.

“I risultati delle elezioni regionali del 2013, e anche molte altre scelte successive all’avvio delle indagini fino ad oggi, sono state condizionate da questa storia”.

“Il giudizio di oggi – prosegue Riccardi – dimostra che quella classe politica, come ho sempre sostenuto tra i pochi nell’aula del Consiglio regionale, è stata liquidata ingiustamente e frettolosamente consumando un processo, come purtroppo spesso accade, in tutte le sedi tranne che in quelle deputate al giudizio”.

“I tribunali oggi ci consegnano una conclusione diversa da tutto ciò che abbiamo visto e sentito in questi tre anni”.

“Personalmente a me, che conosco i principali attori di questa vicenda, resta l’amarezza di giudizi e comportamenti dei nuovi protagonisti che grazie a quella vicenda hanno animato la stagione politica che stiamo vivendo. Più di qualcuno, a volte con troppa disinvoltura, si è fatto largo marcando distanze ed invocando discontinuità più attente a raccogliere consenso piuttosto che ad attendere il naturale e indispensabile percorso processuale”.

“Nessuno di noi può essere considerato intoccabile, ma nemmeno ci si può continuare a muovere nell’agone della cosa pubblica per costruire propri spazi utilizzando l’effetto che storie come queste possano avere nell’opinione pubblica”, conclude il capogruppo azzurro.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress