SCOMPARSA CASALEGGIO: NOTA DEL GRUPPO M5S IN CONSIGLIO REGIONALE DEL FVG

Italy Five Star Movement's Italian co-founder (M5s) Gianroberto Casaleggio outside is head office in Milan, Italy, 26 May 2014. Beppe Grillo, leader of the anti-establishment 5-Star Movement (M5S), urged his followers Monday to not lose heart despite the political party's failure to do as well as it expected in the European elections that ended Sunday.
 ANSA/DANIEL DAL ZENNARO
Share

“Grazie a Gianroberto Casaleggio per quanto ha fatto e per quanto farà per il nostro Paese”

Sulla scomparsa di Gianroberto Casaleggio, cofondatore del MoVimento 5 Stelle, questa la nota del Gruppo M5S in Consiglio regionale FVG:

“Casaleggio ha sempre sostenuto che il MoVimento dovesse agire dal basso, che dovesse partire dai cittadini e ci ha creduto fino in fondo. Per questo si è battuto per creare la più grande esperienza politica di democrazia diretta in Europa e forse nel mondo. Solo grazie alle sue intuizioni oggi abbiamo una piattaforma on-line utilizzata per scrivere le leggi regionali insieme ai cittadini, anche quelli del Friuli Venezia Giulia. Uno strumento che ha partorito anche la legge antimafia che domani mattina inizia a essere discussa in Commissione”.

“Oltre a fare le alle condoglianze a Davide e a tutti i familiari, non possiamo che ringraziare Gianroberto Casaleggio per quanto ha fatto e per quanto farà per il nostro Paese. Per rispetto, non rilasceremo altre dichiarazioni.

I portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale: Elena Bianchi, Eleonora Fattolin, Ilaria Dal Zovo, Cristian Sergo, Andrea Ussai”.


“Questa mattina – si legge in un post sul blog di Beppe Grillo – è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all’ultimo”. Nel post figura anche un passaggio della lettera al Corsera: “Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive”.

Casaleggio, che aveva 61 anni, è spirato in una camera di degenza dell’istituto Scientifico Auxologico di Milano, in via Mosé Bianchi, dove era ricoverato da almeno due settimane con un nome diverso da quello reale per tutelare la privacy. La salma è stata composta nella camera ardente dello stesso Istituto. Nell’aprile del 2014 Casaleggio era stato operato di urgenza per un edema al cervello al Policlinico di Milano.

“I funerali – ha fatto sapere con un tweet Beppe Grillo – si celebreranno giovedì 14 aprile”


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress