REGIONE: EDERA (CITT.), STAZIONE CAMPO MARZIO (TS) A TITOLO GRATUITO

Museo Campo Marzio Trieste
Share

La richiesta dell’assessore regionale alla mobilità Mariagrazia Santoro al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi di inserire la stazione ferroviaria di Trieste Campo Marzio nell’elenco delle 41 stazioni situate in Friuli Venezia Giulia disponibili per essere cedute a titolo gratuito a enti pubblici o privati, è salutata con soddisfazione dal consigliere regionale dei Cittadini Emiliano Edera, che nei giorni scorsi aveva presentato un’interrogazione alla Giunta regionale proprio su questa vicenda.

“Ho appreso con soddisfazione – ha spiegato Edera – che, in seguito alla solerte richiesta dell’assessore Santoro, il ministro Lupi si sarebbe impegnato a far inserire nella famigerata lista il più importante, in termini storici e architettonici, tra i fabbricati di stazione dismessi in regione, ovvero la stazione di Trieste Campo Marzio. Si tratta di un fabbricato risalente all’epoca Liberty (1906), nel suo genere tra le stazioni di testa l’unico esistente in Europa, sul quale dal 2004 esiste un vincolo architettonico della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia”.

“Il fabbricato – aggiunge Edera – ospita da trent’anni, a titolo di locazione con il Dopolavoro ferroviario di Trieste, un museo ferroviario affidato esclusivamente al volontariato, la cui collezione è stata dichiarata dalla Soprintendenza di eccezionale valore storico etnografico. L’edificio, dismesso dall’esercizio ferroviario dal 1958 e utilizzato in passato esclusivamente per treni turistici organizzati dal museo, non va confuso con l’omonimo scalo di smistamento ancora perfettamente attivo, unico scalo merci a servizio della portualità triestina”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress