REGIONE: BARILLARI (MISTO), CON RIFORMA VERSO VISIONE NUOVA PER SANITA’ DEL FUTURO

Giovanni Barillari
Share

Il consigliere regionale Giovanni Barillari (Misto) interviene in III Commissione sulla proposta di riforma del Servizio Sanitario Regionale sottolineando come il cambiamento non debba rappresentare un elemento negativo ma essere da sprone per affrontare con determinazione il nuovo assetto della sanità regionale, a cominciare da una sempre maggiore integrazione fra l’Università, il territorio e gli Ospedali.

“Credo sia il momento di cambiare l’approccio nei confronti delle Università che non devono più essere considerate elementi estranei al territorio ma integrarsi fortemente con gli Ospedali. Questa evoluzione potrà rappresentare un riferimento culturale e sociale fondamentale per non rischiare una dequalificazione dell’intero servizio sanitario regionale. A questo si aggiunge l’importanza dello sviluppo della ricerca, della didattica, ad esempio attraverso progetti sperimentali e pionieristici, e l’assistenza che viene fornita anche dalle strutture universitarie secondo mandato”.

Nel suo intervento in III Commissione, Barillari evidenzia anche alcune critiche nei confronti delle modalità tenute nelle audizioni che hanno caratterizzato le ultime settimane dei lavori consiliari.

“Pur riconoscendo la fondamentale importanza delle opinioni e osservazioni presentate da tutte le organizzazioni, enti, associazioni e portatori di bisogni nel merito del disegno di legge, mi spiace che, nonostante la mia precisa richiesta alla presidenza della III Commissione di poter ascoltare le società scientifiche per dare voce anche ai professionisti della sanità e alle loro proposte operative, questa non sia stata accolta”.

Altro punto toccato dall’intervento è stato quello relativo alla necessità di fornire le dotazioni tecnologiche oggi necessarie per poter proseguire ad erogare prestazioni sanitarie di qualità e livello degli ultimi anni.

“Queste tematiche, unitamente ad altre riflessioni e proposte di modifica, saranno oggetto della presentazione di emendamenti puntuali volti a dare un contributo costruttivo e migliorativo al disegno di legge tenendo presente i bisogni di salute della popolazione, le esigenze dei territori e le ragionevoli osservazioni di cittadini e operatori del settore”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress