REFERENDUM TRIVELLE: ORETI (AR), DIFENDIAMO IL DIRITTO DI VOTO

Referendum 17
Share

“Il governo a guida Pd di Renzi e Serracchiani sta dimostrando la paura del voto come espressione popolare; lo dimostra la loro campagna politica che consiglia di disertare le urne”

“Domenica 17 aprile non c’è solo il referendum sulle trivelle da votare, c’è anche l’importanza di attestare l’inviolabilità di un diritto-dovere: il voto. In merito al referendum c’è chi dice Si e c’è chi propone il No ma, nel rispetto di tutte le opinioni, esiste un elemento che diventa più importante della propria opinione sull’argomento: il diritto di impegnare la politica esprimendo il volere popolare”.

Questo l’appello del capogruppo della lista civica “Per Gorizia” e coordinatore di Autonomia Responsabile, Fabrizio Oreti.

“Andare alle urne in maniera informata e consapevole rappresenterà la prima sconfitta per coloro che politicamente hanno interesse a far diventare il nostro paese una oligarchia che pretende di imporre il proprio volere nascondendosi dietro l’alibi che si sta operando per il bene comune”.

“Il governo a guida Pd di Renzi e Serracchiani – stigmatizza Oreti – sta dimostrando la paura del voto come espressione popolare, lo dimostra la loro campagna politica che consiglia di disertare le urne. La migliore risposta che possiamo dare domenica prossima sarà quella legata al voto di massa perché attraverso questo strumento abbiamo la possibilità di decidere e scegliere”.

“Il voto – termina Oreti – è un diritto ed un dovere che ci caratterizza come una comunità democratica dove al centro delle scelte devono obbligatoriamente esserci i cittadini. Teniamoci stretti questi diritti e non demandiamoli ad altri”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress