PORTO TRIESTE: DUE MILIONI PER INTERMODALITA’

Gli assessori regionali Gianni Torrenti (Cultura, Sport e Solidarietà) e Mariagrazia Santoro (Infrastrutture e Territorio) durante la riunione della Giunta del Friuli Venezia Giulia - Trieste 08/04/2016
Share

Nel corso del 2015 il traffico ferroviario merci da e per lo scalo di Trieste è incrementato del 3% (circa 3.000 treni nell’anno 2015) rispetto all’anno precedente

“Anche grazie al determinante apporto della Regione per lo sviluppo dell’intermodalità, negli ultimi anni il Porto di Trieste è stato posto nelle condizioni di garantire e sviluppare la rete dei propri collegamenti ferroviari intermodali che rappresenta un caso di eccellenza nell’ambito della portualità italiana”.

L’assessore alle Infrastrutture e al Territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro conferma così la decisione della Giunta regionale di proseguire con l’opera di sostegno ai servizi ferroviari intermodali da e per il Porto di Trieste, assegnando all’Autorità Portuale di Trieste un finanziamento di 2 milioni di euro.

“L’intermodalità è funzionale ai servizi ferroviari necessari ai collegamenti tra lo scalo di Trieste e i mercati europei di riferimento del Centro ed Est Europa” aggiunge Santoro ricordando la vocazione internazionale dello scalo di Trieste “che al 75 % tratta merce che arriva dall’estero (Estremo e Medio Oriente) ed è destinata all’estero, ovvero al Centro ed Est Europa”.

Nel corso del 2015 il traffico ferroviario merci da e per lo scalo di Trieste è incrementato del 3% (circa 3.000 treni nell’anno 2015) rispetto all’anno precedente.


Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress