NAVE ANAGENESI: PANONTIN, SERVIZI IGIENICI E CIBO PER L’EQUIPAGGIO

anagenesi
Share

Volontariato della Protezione civile e del Banco alimentare in aiuto ai 15 marinai dell’equipaggio della motonave egiziana Anagenesi sotto sequestro, ormeggiata ad una banchina della zona industriale dell’Aussa Corno dallo scorso 18 aprile.

Rispondendo ad una sollecitazione del sindaco di San Giorgio di Nogaro Pietro Del Frate, ed in accordo con la Capitaneria di Porto, nel corso di una riunione oggi a Palmanova, nella sede della Protezione civile della Regione, si è deciso di installare a Porto Nogaro un modulo docce e WC, fornito dalla sezione Associazione Nazionale Alpini (ANA) di Cividale del Friuli.

Parallelamente il Banco alimentare si è reso disponibile ad organizzare adeguate forniture di generi alimentari. “Abbiamo ritenuto di accogliere la richiesta del primo cittadino – ha commentato l’assessore regionale alla Protezione civile Paolo Panontin – intervenendo direttamente in aiuto dell’equipaggio che vive da mesi una situazione di grave disagio. Finché dura l’emergenza – ha aggiunto – vogliamo garantire i requisiti minimi per una decorosa sopravvivenza dei marinai, sia dal punto di vista alimentare e che sul fronte igienico-sanitario”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress