MONFALCONE: ”FERMARE IL CARBONE PER IL CLIMA E PER UN FUTURO RINNOVABILE”

Locandina_conferenza_NO_Carbone_13aprile (2)
Share

Oggi, mercoledì 13 aprile, alle 18.00, al Palazzetto Veneto, un incontro pubblico promosso dal comitato “Stop carbone a Monfalcone”

Si terrà questo pomeriggio a Monfalcone (GO), al Palazzetto Veneto in via Sant’Ambrogio 12, alle 18.00 l’incontro “Fermare il carbone per il Clima e per un futuro rinnovabile” promosso da Legambiente Circolo “Ignazio Zanutto”, Comitato “No Carbone Isontino”, associazione “Rione Enel”, raggruppati nel Comitato “Stop Carbone a Monfalcone”.

All’incontro interverranno Filippo Giorgi, climatologo, membro IPCC, Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici, Stefano Ciafani, direttore generale Legambiente nazionale, e, in collegamento da Savona, esponenti di Uniti Per la Salute – Rete Savonese, Fermiamo il Carbone – protagonisti della lotta contro la centrale di Tirreno Power a Vado Ligure.

“L’annuncio che la centrale A2A di Monfalcone ha ottenuto la proroga fino al 2025 dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (che sarebbe scaduta nel 2017) ha destato molte preoccupazioni sotto molteplici punti di vista”, si legge in una nota diffusa dal Comitato “Stop carbone a Monfalcone”.

“Una tra queste – aggiungono – sicuramente riguarda le emissioni di GAS SERRA prodotte dalla centrale, essendo il carbone il combustibile che maggiormente ne emette a parità di energia elettrica prodotta, un dato aggravato ulteriormente dall’anzianità dell’impianto”.

“Che i cambiamenti climatici siano una delle più grandi sfide per la sopravvivenza dell’umanità è ormai un dato acclarato e intervenire prima che sia troppo tardi – concludono dal Comitato – è un obbligo nei confronti delle generazioni future”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress