“M’ILLUMINO DI MENO”: UDINE CONFERMA LA SUA ADESIONE

Share

Partecipano all’iniziativa di “Caterpillar” anche il museo Etnografico, Officine Giovani, Get Up e il Pig, la Ludoteca, Visionario, Saf e Fiab

Una notte “a lume di candela” in castello per “illuminare” le menti sull’importanza del risparmio energetico. Anche quest’anno il Comune di Udine non manca di aderire alla campagna “M’illumino di meno” con lo spegnimento, dalle 17.30 alle 19 di venerdì 19 febbraio, delle luci che illuminano il castello.

Il capoluogo friulano, quindi, non poteva che confermare il proprio sostegno all’iniziativa rispondendo con entusiasmo all’appello di “Caterpillar”, la trasmissione di Radio2 che organizza la manifestazione.

“Anche quest’anno abbiamo voluto continuare a dare un segnale forte di adesione all’iniziativa – spiegano gli assessori agli Stili di Vita, Raffaella Basana, e alla Mobilità e Ambiente, Enrico Pizza – non limitandoci allo spegnimento simbolico delle luci del simbolo della città. Molte altre realtà – proseguono –, infatti, organizzeranno per la giornata, ma anche durante l’intera settimana, molte iniziative, dalla Ludoteca al Consiglio Comunale dei Ragazzi, dalle Officine Giovani ai musei, dalla Saf al Visionario, senza dimenticare gli amici di aBicitUdine che metteranno a punto diverse iniziative di sensibilizzazione. Speriamo che questa scelta possa far riflettere ancor di più sui temi del risparmio energetico e della sostenibilità”.

Particolarmente corposo il programma di domani (19 febbraio) messo a punto quest’anno per “M’illumino di meno”. La Ludoteca comunale distribuirà, dalle 15 alle 18, divertenti gadget a tutti i bambini e bambine che si recheranno nella sede di via del Sale in bicicletta.

Il Punto Incontro Giovani, le Officine Giovani e GET UP, con il supporto del Nucleo Ciclisti della Polizia Locale, organizzeranno invece una pedalata tra “Visioni urbane e Invasioni artistiche”, con partenza alle 14.30 dal Pig in viale Forze Armate e arrivo in largo dei Pecile alle 16.30.

Per gli amanti dell’arte, poi, ci sarà l’ingresso gratuito alla mostra “In Luce” allestita al Museo Etnografico del Friuli in via Grazzano, mentre al Visionario di via Asquini, alle 18.30 verrà inaugurata “a lume di candela” la mostra “Fiabe scozzesi”, anteprima della sezione Friuli, a cura di “.lab” – Centro di Formazione Professionale del Centro Solidarietà Giovani  “Giovanni Micesio” – onlus / Scuola d’Arte e Mestieri  “Giovanni da Udine.

In Largo dei Pecile, e con il patrocinio del Comune,  aBicitUdine – FIAB realizzerà una vera e propria ciclofficina dalle 16 alle 20.

Sempre nella stessa piazza e negli stessi orari, poi, la Polisportiva Studentesca Udinese “Malignani” organizzerà un’esposizione di biciclette recuperate. Grazie alla collaborazione con la Saf, inoltre, verranno distribuite delle mappe per viaggiare in città tra bus e bicicletta.

Il programma si chiude il 20 febbraio, alle 17, quando al Visionario verrà organizzato un laboratorio (a pagamento) per bambini dai 5 ai 10 anni dedicato alla lanterna magica e giocato su luce e ombra con la realizzazione di vetrini per la lanterna (per info mediateca@visionario.info ).

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress