MARATONA INFORMATICA: SUCCESSO PER LEZIONI GRATUITE SU USO INTERNET

internet
Share

Un’iniziativa lodevole che va nella direzione giusta, quella di avvicinare i cittadini all’informatica per facilitare loro la vita. Il commento è della presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, intervenuta oggi a Udine ad una delle lezioni gratuite proposte dal Centro internazionale di educazione permanente Università delle LiberEtà, in occasione della maratona informatica.

L’evento ha permesso agli oltre 250 iscritti di frequentare gratuitamente le lezioni per apprendere le nozioni di base sull’uso dei social network, della posta elettronica, dei tablet, del personal computer, per capire come compiere un backup del pc o come acquisire, creare e masterizzare filmati e presentazioni.

Secondo la presidente Serracchiani l’iniziativa, organizzata dall’Università delle LiberEtà, si pone in continuità con quanto fatto lo scorso 5 maggio, nell’ambito del progetto “Go on Fvg”: “E’ un’iniziativa che vorremmo replicare in collaborazione con la rete che abbiamo creato intorno a Go on Fvg e rientra in questo progetto di rete digitale ma anche di preparazione e formazione digitale per tutte le generazioni; in questo caso è anche un modo per aiutare le persone ad avvicinarsi ad internet, per facilitare loro la vita. Penso – ha detto – alla sanità che sarà sempre più digitale, ai rapporti con i Comuni piuttosto che con l’Inps o con gli altri enti; è quindi importante far conoscere gli strumenti tecnologici e le informazioni giuste”.

L’obiettivo della maratona informatica è stato, infatti, quello di permettere alla cittadinanza di usare al meglio internet e gli strumenti tecnologici per migliorare la qualità della vita e del lavoro. Il Centro internazionale di educazione permanente ha deciso di portare avanti la filosofia che sottende a Go on Italia, a cui la Regione Friuli Venezia Giulia ha aderito con Go on FVG e ha replicato il successo ottenuto lo scorso 5 maggio scorso, quando ha dedicato un’altra intera giornata alla conoscenza dell’informatica applicata alla vita di tutti i giorni.

La presidente Serracchiani è intervenuta al corso su “Come accedere ai dati della Pubblica Amministrazione in rete”, ovvero gli “Open Data” che offrono un’opportunità di informazione diretta dei cittadini sulla Cosa pubblica, di partecipazione civile e anche di sviluppo di applicazioni sul tema del turismo, della cultura, dei trasporti pubblici e molto altro ancora. Nel corso della lezione è stata presentata una fotografia delle applicazioni basate sui dati aperti e si è navigato in quelli del Comune di Udine e della Regione FVG.

E’ risultato composito il pubblico che ha frequentato le lezioni: hanno partecipato giovani e meno giovani ma la presidente del Centro udinese, Pina Raso, ha sottolineato come l’auspicio sia quello di raggiungere, ancora meglio, il target dei pensionati che “se avessero dimestichezza con la tecnologia potrebbero utilizzare gli strumenti della rete per pagare le bollette o gestire la pensione senza recarsi agli sportelli, risparmiando fatiche, code e rischi”.

I cittadini hanno dimostrato grande interesse verso gli argomenti trattati e uno degli obiettivi del Centro udinese, quello cioè di far superare le inziali resistenze alle persone per avvicinarle all’informatica, è stato centrato.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress