MALTEMPO: SERRACCHIANI, 32 MILIONI CONTRO DISSESTO IDROGEOLOGICO

dissesto idrogeologico
Share

“I danni provocati da questa ultima ondata di maltempo confermano che il nostro è un territorio fragile. Negli anni si è fatta poca manutenzione. Abbiamo ricevuto un’eredità pesante. Per questo abbiamo deciso di intervenire con urgenza per porre rimedio al dissesto idrogeologico, mettendo in campo ben 32 milioni di euro”. Lo sottolinea la presidente della Regione, Debora Serracchiani, ricordando come a seguito della sua recente nomina a Commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico, abbia già firmato una decina di decreti che consentono di avviare importanti lavori di manutenzione sugli argini dei principali corsi d’acqua, in tutte e quattro le province.

“Vogliamo rafforzare il nostro territorio, fare adeguate opere di prevenzione per evitare che si verifichino fatti tragici, come quello accaduto nel Trevigiano pochi giorni fa”, ha detto Serracchiani, indicando la volontà di intervenire anche “su un altro settore altrettanto fragile e delicato, quello della depurazione delle acque e degli impianti fognari, un tema in cui il Friuli Venezia Giulia è largamente deficitario e rispetto alla quale vi sono anche infrazioni europee”.

Sempre in relazione all’ondata di maltempo di questi giorni, dopo il sopralluogo compiuto oggi dall’assessore alla Protezione civile, Paolo Panontin, nelle principali località colpite, lo stesso Panontin e il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, faranno il quadro della situazione relativamente ai danni subiti da aziende, privati cittadini e strutture pubbliche, in particolare viarie, e definiranno i primi provvedimenti da attuare e le spese per gli interventi, alcuni dei quali sono già in corso.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress