LAVORI PUBBLICI: SANTORO, LA REGIONE A FIANCO DEGLI ENTI LOCALI. PER FACILITARE OPERE PUBBLICHE

Santoro Pontarolo
Share

“La Regione è al fianco degli enti locali per favorire la realizzazione di opere pubbliche e la nuova legge 13/2014 sulle semplificazioni restituisce chiarezza ed uniformità delle procedure, in un periodo in cui nessuno può permettersi di sprecare nemmeno un euro di denaro pubblico”. L’assessore regionale ai Lavori pubblici Mariagrazia Santoro ha aperto il settimo appuntamento del ciclo di seminari “Costruire ai tempi del patto di stabilità”, che si è svolto oggi ad Udine nell’auditorium della Regione e che ha visto la partecipazione di 500 tecnici regionali e comunali, liberi professionisti e imprenditori.

L’icontro è stato moderato dal presidente dell’ Associazione nazionale Costruttori Edili-Ance FVG Valerio Pontarolo.

Per Santoro la sintesi dell’incontro odierno è che “tra Enti locali è necessario capirsi e non solo parlarsi. Abbiamo agito su procedure, semplificazioni, utilizzo delle risorse, per creare un vero e proprio ‘sistema regione’, a cui dobbiamo chiamare a partecipare anche le imprese e gli Ordini professionali. Con la legge 13 abbiamo mantenuto una promessa di metodo e di merito, che sta proseguendo con la collaborazione di molti soggetti esterni per la definizione di nuovi passi nel percorso di semplificazione”.

Quanto alle novità introdotte dalla normativa in tema di lavori pubblici di interesse locale e regionale, la legge si pone l’obiettivo di ottimizzare la qualità delle opere e dell’esecuzione dei lavori limitando il ricorso all’aggiudicazione con il criterio dell’offerta al massimo ribasso, per favorire invece l’offerta più vantaggiosa con procedura negoziata, per tutti gli appalti inferiori ad un milione di euro.

Al fine di limitare burocrazia e spreco di denaro per investimenti, la norma ammette che l’ente pubblico beneficiario di contributi possa riutilizzare le economie per opere affini, senza che sia necessario avviare un nuovo procedimento di concessione.

La Regione è pronta a mettere in campo anche competenze e strumenti di lavoro: “in questo percorso farà da supporto agli Enti locali una piattaforma informatica che faciliterà la programmazione – ha spiegato Santoro – mettendo a sistema le ragionerie e gli uffici tecnici, perché il fattore tempo deve entrare a far parte del sistema di utilizzo delle risorse”.

Il seminario è stato infine l’occasione per illustrare i contenuti del nuovo regolamento in materia sismica che semplifica le procedure di deposito dei calcoli strutturali per alcune tipologie di opere minori.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress