GRANDE GUERRA: TORRENTI CON GIRALDI, AUTORE VIAGGIO NELLA MEMORIA

Nicolò Giraldi
Share

Raccontare come si è preservata fino ai giorni nostri la memoria legata alla prima guerra mondiale nelle varie comunità dei diversi Paesi europei, che sono state colpite dagli eventi bellici: è questo l’obiettivo del progetto “La grande guerra a piedi da Londra a Trieste – Giro nella storia”, che il giovane autore triestino, Nicolò Giraldi, dopo due mesi di cammino, ha di recente portato a termine.

All’assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti, sono stati oggi presentati i prossimi sviluppi dell’iniziativa, alla quale hanno dedicato attenzione sia i media italiani che quelli stranieri.

Nell’anno del centenario d’inizio della guerra, l’autore del progetto (www.gironellastoria.com) ha seguito un percorso individuale di ricerca e conoscenza della memoria, “che non vuole raccontare la Storia, bensì evidenziare le piccole storie autentiche” e raccogliere le testimonianze di persone che mantengono viva la memoria in località che spesso non sono menzionate nelle grandi celebrazioni ufficiali del centenario. Giraldi ha intervistato direttori di musei, guide lungo percorsi di guerra, ricercatori e volontari che tramandano i racconti, sentiti dai loro genitori e nonni, e che rappresentano dei veri “presidi” di storia locale sul territorio.

“Un’iniziativa molto originale, che offre qualcosa di diverso dal mero racconto dei fatti storici”, ha commentato l’assessore Torrenti, che con il materiale raccolto durante il viaggio prevede di realizzare un film-documentario, diretto dal regista Luca Severi, e la pubblicazione di un libro. L’autore vuole che il suo lavoro, a differenza delle celebrazioni istituzionali e dei documentari storici di tipo informativo, “emozioni”.

Nel progetto saranno coinvolti diversi soggetti ed enti: attraverso la partecipazione a festival nazionali ed europei, l’iniziativa mira a raggiungere una rilevanza editoriale e cinematografica. Oltre che nella storia, il lavoro parla anche del viaggio nel cuore delle persone incontrate e nella mente di un viaggiatore solitario che durante il cammino si confronta con i propri limiti fisici e psicologici.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress