GIUNTA DEL FVG: SERRACCHIANI, RIASSEGNAZIONE DELLE DELEGHE PER RAFFORZARE IL GOVERNO REGIONALE

AssessoreShaurli8mag15
Share

L’Agricoltura a Cristiano Shaurli, a Sergio Bolzonello anche le Politiche europee.

“Una riassegnazione delle deleghe per rafforzare l’azione di governo della Giunta regionale e la maggioranza che la appoggia”: e dunque, come oggi a Udine ha comunicato la presidente della Regione Debora Serracchiani, entra a breve nell’Esecutivo del Friuli Venezia Giulia il consigliere regionale Cristiano Shaurli, con il referato alle Politiche agricole, mentre al vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive vengono assegnate le Politiche europee, sin qui di pertinenza dell’assessore Francesco Peroni, al quale (per la prima volta nell’ambito dell’organizzazione della Regione) fa capo l’intero sistema delle 64 società partecipate, sia in forma diretta che indiretta.

Una riassegnazione di deleghe, ha indicato Serracchiani nel corso dell’odierna conferenza stampa con il vicepresidente Bolzonello (al quale continuano a fare riferimento anche i settori del Turismo, della Cooperazione e del Commercio) e i tre capigruppo dei partiti di maggioranza, Giulio Lauri, Pietro Paviotti e lo stesso Shaurli, “a due quinti della legislatura, dopo un lavoro corale, collettivo e molto impegnativo che ha contraddistinto il primo biennio di legislatura, con l’impegno ora di proseguire nell’attuazione delle riforme sin qui varate e con l’intenzione – ha dichiarato la presidente – di governare a lungo questa Regione”.

Revisione della Finanza locale, Comparto unico, riassegnazione di competenze al Sistema delle Autonomie locali, e in più “fare le scelte per i prossimi dieci anni – ha indicato Serracchiani – ci aspettano nel prossimo periodo: un pensiero lungo, dunque, oltre lo spazio dell’attuale legislatura”, che non esclude un impegno di governo della stessa Serracchiani nella prossima legislatura regionale.

Una prima fase di governo della Regione caratterizzata da un importante lavoro svolto dal vicepresidente Bolzonello, ha confermato Serracchiani, nel corso del quale è stato concretizzato lo strumento di legge per il sostegno alle attività industriali del Friuli Venezia Giulia (Rilancimpresa FVG), è stato attuato il Piano strategico del Turismo, si sono gestiti tantissimi Tavoli di crisi, si sta arrivando alla nuova legge sul mondo cooperativo, si sta arrivando alla chiusura con le autorità di Bruxelles del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) del FVG (dotato di 296 milioni di euro) e del Programma Operativo Regionale (POR) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Sempre di più viene a rafforzarsi il legame tra politiche economiche e risorse comunitarie [FESR e Strategia di specializzazione intelligente (S3), tra gli altri], hanno ancora sottolineato Serracchiani e Bolzonello, e per questo motivo è stato ritenuto più che opportuno riunire le due competenze, considerata infatti la sempre maggior incisività dei fondi dell’Unione Europea nei settori della produzione e dell’innovazione industriale: in pratica, è stato detto, non si può oggi immaginare di impostare le politiche industriali senza guardare alle dinamiche della nuova Programmazione europea 2014-2020.

“Abbiamo da fare assieme ancora un lungo percorso”, ha quindi dichiarato Bolzonello, “una strada immaginata sin dall’inizio del nostro mandato” e che ora, ha aggiunto il prossimo assessore Shaurli ringraziando per la fiducia, “percorrerò nel solco del cammino tracciato dal vicepresidente Bolzonello, a iniziare dalla gestione del PSR, con i quasi 300 milioni di euro da mettere in circolo in Friuli Venezia Giulia”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress