GDF PORDENONE: CHIRURGO PLASTICO NASCONDE AL FISCO 2,6 MLN DI REDDITI, DENUNCIATO

guardia di finanza
Share

Dichiarava redditi modesti, dell’ordine di qualche migliaia di euro l’anno, eppure era un affermato chirurgo plastico che visitava e operava la clientela in diversi studi medico-specialistici della Lombardia, del Veneto e del Friuli, due dei quali intestati ad una società di cui era anche amministratore.

Sulla base di questa incongruenza la Guardia di Finanza di Pordenone ha sottoposto a verifica fiscale sia il professionista che la società da questi amministrata, per accertare se i redditi dichiarati erano tutti quelli conseguiti o se parte di essi erano stati nascosti al fisco.

Un’altra verifica fiscale è stata avviata a carico di una seconda società, ugualmente amministrata dal professionista, che si occupava della commercializzazione di prodotti dietetici ed ormonali. Le indagini svolte dai finanzieri hanno permesso di accertare l’elevato numero di pazienti che negli ultimi anni si erano rivolti allo specialista e di ricostruire l’effettiva entità dei compensi percepiti dallo stesso, constatando che il chirurgo plastico, nel corso degli ultimi cinque anni, aveva occultato al fisco redditi per 2,6 milioni di euro.

Per tali ragioni il professionista è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria che ha disposto anche il sequestro di tre immobili di sua proprietà. Un’altra denuncia a carico del professionista, questa volta per esercizio abusivo della professione di farmacista, è stata presentata a seguito dell’accertata commercializzazione di oltre 131mila prodotti utilizzati per finalità dietetiche ed estetiche che l’Azienda Italiana del Farmaco, invece, qualifica come medicinali e che pertanto potevano essere venduti solo nelle farmacie.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress