FERRIERA DI SERVOLA: SERRACCHIANI, CONVOCATA LA CONFERENZA DEI SERVIZI IL 29/8

Ferrieradiservola
Share

“Stiamo cominciando a vedere i frutti del lavoro complesso e delicato che abbiamo fatto fin qui, e che intendiamo portare fino in fondo, perché la posta è straordinariamente importante, non solo per Trieste e per la regione, ma direi anche per la stessa siderurgia nazionale”

“Il 29 agosto prossimo è stata convocata la Conferenza dei servizi a Roma che inizierà a trattare la chiusura dell’Accordo di programma per la disciplina degli interventi relativi alla riqualificazione delle attività industriali e portuali e del recupero ambientale dell’area di crisi industriale complessa di Trieste, definendo le valutazioni relative alla cessione della Ferriera di Servola”. Lo annuncia la presidente della Regione Debora Serracchiani.

La convocazione fa seguito alla determinazione presa dal Ministero per lo Sviluppo erconomico (MiSE) lo scorso 8 agosto, con cui il Commissario delle imprese del gruppo Lucchini in amministrazione straordinaria era stato autorizzato a stipulare con il gruppo Arvedi il preliminare di vendita relativo al complesso della Ferriera.

Come ha reso noto lo stesso Ministero, la società cessionaria si impegna, con l’acquisto, a sottoscrivere l’Accordo di programma per la disciplina degli interventi relativi alla riqualificazione delle attività industriali e portuali e del recupero ambientale dell’area di crisi industriale complessa di Trieste, stipulato il 30 gennaio.

L’operazione comporterà la realizzazione di interventi di risanamento ambientale nonché investimenti per complessivi 172 milioni di euro tra il 2014 e il 2016 per il futuro produttivo e occupazionale del sito industriale triestino.

La presidente Serracchiani aveva già espresso apprezzamento verso il viceministro Claudio De Vincenti e i tecnici per i tempi “largamente inferiori a quelli previsti per legge” impiegati dal Ministero per autorizzare l’accettazione dell’offerta di Siderurgica Triestina, del Gruppo Arvedi, per il ramo Lucchini Trieste.

“Il procedere rapido e costante delle fasi del subentro alla Ferriera di un soggetto industriale come Arvedi – ribadisce Serracchiani – non era scontato. Ma stiamo cominciando a vedere i frutti del lavoro complesso e delicato che abbiamo fatto fin qui, e che intendiamo portare fino in fondo, perché la posta è straordinariamente importante, non solo per Trieste e per la regione, ma direi anche per la stessa siderurgia nazionale”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress