ECONOMIA: BOLZONELLO, LA REGIONE ACCANTO ALLE IMPRESE

bolzonelloConfStampaUnAnno30mag14
Share

“La Regione Friuli Venezia Giulia ha creato i presupposti per poter accompagnare il sistema economico e produttivo del territorio verso nuovi orizzonti, orientando a tal proposito i propri strumenti finanziari, ora condotti da una governance tecnica, affinché si pongano come interlocutori anche delle piccole e medie imprese”.

Lo ha ribadito il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello intervenendo a Pordenone, nella sede della Camera di Commercio, al convegno “Come conquistare fiducia senza credito. Nuovi strumenti di sostegno finanziario alle imprese nel perdurare della crisi”, organizzato da Venezie Post per illustrare agli operatori economici della Destra Tagliamento le potenzialità offerte dai ‘nuovi strumenti di sostegno finanziario alle imprese nel perdurare della crisi’.

Un incontro affollato nel corso del quale sono intervenuti docenti universitari ed esponenti delle organizzazioni di analisi finanziaria ed è stato condiviso il percorso che la Regione ha intrapreso e sta seguendo per consentire al sistema economico del Friuli Venezia Giulia di uscire dalla crisi.

Il vicepresidente Bolzonello ha innanzitutto sostenuto che il mondo del credito deve sostenere le Piccole e Medie Imprese (PMI) per traghettarle fuori dalla crisi. Come ha ricordato Bolzonello, citando i dati resi noti dalla Banca d’Italia, il Friuli Venezia Giulia è una Regione virtuosa rispetto all’erogazione delle agevolazioni alle imprese. Infatti, i fondi per cassa deliberati dalla Regione tra il 2009 e il 2013 ammontano al 9,5 per cento del complesso dei prestiti bancari alle imprese, in essere all’inizio del periodo: si tratta di un ammontare sensibilmente più elevato rispetto alla media italiana di poco superiore allo 0,8 per cento.

Per consentire all’intero sistema economico produttivo di confrontarsi con maggiore serenità con la crisi, l’Amministrazione regionale ha messo a disposizione a vantaggio delle imprese 180 milioni di euro derivanti dall’extra gettito fiscale. Rispetto al quadriennio 2010-2014, la Regione (la stima si riferisce al 30 giugno scorso) ha concesso prestiti a tasso agevolato per 1 miliardo e 100 milioni di euro, attraverso 2.350 interventi.

Rispetto tali interventi sono già stati erogati i fondi prestabiliti per quasi il 100 per cento dei casi, a differenza di una media italiana del 79 per cento. Il vicepresidente Bolzonello ha quindi illustrato i contenuti della strategia dell’Amministrazione regionale per il sostegno alle imprese, che vede quali protagonisti attivi al fianco delle aziende: Banca Mediocredito FVG, Friulia, Finest.

Bolzonello ha concluso sostenendo che oggi è necessario prioritariamente mettere il credito a disposizione delle aziende in grado di operare nel mercato e che hanno necessità di puntare all’innovazione e allo sviluppo: questo per garantire prospettive all’intero sistema economico regionale.

L’evoluzione della politica finanziaria operata dal Friuli Venezia Giulia si è dimostrata in linea con il percorso che Claudio Cacciamani, ordinario di Economica degli intermediari finanziari all’Università di Parma, auspica per favorire la ripresa del mondo economico.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress