CENTENARIO PRIMA GUERRA MONDIALE: IN FVG UN LABORATORIO SULLA PACE CON LE SCUOLE PROTAGONISTE

pace
Share

Un grande laboratorio italiano e europeo della cultura della pace che avrà per protagonisti i giovani, la scuola e il territorio e che porterà a primavera in Friuli Venezia Giulia il “Meeting delle scuole di pace” tra le trincee della Prima Guerra mondiale. E’ il progetto “Dalla grande guerra alla grande pace”, che è stato presentato oggi nel municipio di Udine, alla presenza dell’assessora regionale all’Istruzione Loredana Panariti.

Nato su iniziativa del Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani e sostenuto dalla Regione con la collaborazione del CRELP – Coordinamento regionale enti locali per la pace FVG e in rete con numerose realtà associative regionali, il progetto si propone di cogliere il centenario della prima guerra mondiale come un’occasione per riscoprire l’importanza della pace, del dialogo e della fraternità.

“E’ un progetto che vede in proficua collaborazione la Regione, la rete degli enti locali, le associazioni, l’Ufficio scolastico regionale e che metterà in rapporto le scuole del Friuli Venezia Giulia con quelle di tutta Italia per approfondire la storia della Grande Guerra ad un secolo dallo scoppio del conflitto e per diffondere la cultura del dialogo e dei diritti”, ha ricordato Panariti, presentando il progetto assieme all’assessore alla Cultura del Comune di Udine e presidente del CRELP FVG Federico Pirone.

“Ogni scuola è invitata a partecipare attivamente realizzando a sua volta un laboratorio, valorizzando abilità e competenze degli alunni. Desideriamo passare da una pace ‘raccontata’ ad una pace ‘agita’, anche perché crediamo che troppo spesso i ragazzi vivano oggi la guerra come un racconto lontano, che non li riguarda”, ha aggiunto Aluisi Tosolini, pedagogista ed esperto di educazione interculturale che è intervenuto in rappresentanza delle “Scuole per la pace” assieme a Dino del Savio del MoVi-Movimento di Volontariato Italiano, che ha parlato a nome delle associazioni regionali partner del progetto.

I risultati dei lavori realizzati nelle scuole saranno presentati e condivisi nel Meeting che si tiene annualmente in Italia – l’ultimo quest’anno ad Assisi ha visto la partecipazione di oltre tre mila ragazzi – e che per la prossima edizione sarà ospitato in regione. “Ad aprile prossimo – ha reso noto Panariti – arriveranno tutte le scuole d’Italia che hanno collaborato e che nel frattempo si saranno gemellate con quelle della regione, convergendo in un meeting che stilerà un documento di sintesi dei tanti momenti di confronto stimolati grazie al progetto. Sarà un ottimo biglietto da visita per una regione della convivenza e dei diritti quale è il Friuli Venezia Giulia”, ha concluso l’assessora.

Nel cronoprogramma del progetto – ha ricordato Pirone – il primo appuntamento sarà la ventesima marcia per la pace Perugia-Assisi che prevista per domenica 19 ottobre.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress