CAMPIONATI STUDENTESCHI NEVE: SERRACCHIANI, SPORT E’ ANCHE EDUCAZIONE

CampionatiSportInvernaliTolmezzo8mar16
Share

Le classi di appartenenza degli studenti vanno dalla scuola secondaria di primo grado alla scuola secondaria di secondo grado

“Una manifestazione straordinaria che coinvolge 15 regioni e centinaia di ragazzi, una festa dello sport ma anche dell’educazione. Credo sia importate per gli studenti essere qui e partecipare ed è significativo anche per il Friuli Venezia Giulia poter accoglierli”.

Lo ha affermato la presidente della Regione Debora Serracchiani alla cerimonia di apertura oggi a Tolmezzo delle finali nazionali dei Campionati studenteschi degli Sport invernali, in programma fino all’11 marzo.

La manifestazione invernale per la prima volta tocca i monti del Friuli Venezia Giulia – Tarvisio, Ravascletto, Piani di Luzza e Pontebba – arrivando fino a Sappada, in Veneto, e a Villaco, in Carinzia (Austria). Un evento promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con l’Ufficio Scolastico Regionale (USR) del FVG assieme a CONI, Comitato Italiano Paralimpico (CIP), Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) e Federazione Sport del Ghiaccio, che il Friuli Venezia Giulia si è aggiudicato vincendo su candidature importanti, come quella del Piemonte, e che coinvolge anche il Veneto in una partnership  definita storica.

Cerimonia di apertura delle finali nazionali dei Campionati studenteschi degli Sport invernali, in piazza XX Settembre - Tolmezzo 08/03/2016

Cerimonia di apertura delle finali nazionali dei Campionati studenteschi degli Sport invernali, in piazza XX Settembre – Tolmezzo 08/03/2016

Serracchiani nel corso del suo intervento, rivolgendosi ai ragazzi, ha ribadito come si tratti di “un’esperienza unica che spero ricorderete per tutta la vita” e ha auspicato che “vi porterete nel cuore questa nostra terra che vi accoglie”. Per la presidente si tratta di un’occasione di incontro e “siamo consapevoli che per voi sono giornate particolari, momenti straordinari”.

Oltre 1.000 gli atleti, provenienti da 15 regioni, che prenderanno il via alla competizione e che oggi hanno partecipato alla cerimonia di apertura in piazza XX Settembre a Tolmezzo accompagnati dalla Banda Armonie di Basiliano. Le classi di appartenenza degli studenti vanno dalla scuola secondaria di primo grado alla scuola secondaria di secondo grado.

Nove le discipline coinvolte: Sci alpino, Sci nordico, Snowboard e, per la prima volta a livello promozionale nazionale, Pattinaggio artistico, Pattinaggio short track, Biathlon, Sci alpinismo, Salto. A queste si aggiungono le due combinate nordiche per il Salto e per il Fondo.

Cerimonia di apertura delle finali nazionali dei Campionati studenteschi degli Sport invernali, in piazza XX Settembre - Tolmezzo 08/03/2016

Cerimonia di apertura delle finali nazionali dei Campionati studenteschi degli Sport invernali, in piazza XX Settembre – Tolmezzo 08/03/2016

I primi atleti sono arrivati ieri, mentre oggi sono iniziate le prime prove; le gare si svolgeranno domani, mercoledì 9, e giovedì 10 marzo quando sono previste anche le premiazioni delle squadre e la cerimonia di chiusura al Villaggio Olimpico di Piani di Luzza.

La cerimonia odierna ha visto il giuramento degli atleti, la dichiarazione di apertura ufficiale dei Giochi e l’accensione della fiaccola alla presenza di tanti campioni tra i quali Silvio Fauner, Roberto Cecon, Andrea Morassi, Sebastian Colloredo, René Catarinussi, Lucia Mazzotti e Melania Corradini.

Molti gli interventi e le presenze istituzionali: dal sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, che ha ricordato e descritto il territorio che ospita le finali, al presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini, il quale ha sottolineato la grande tradizione del Friuli Venezia Giulia negli sport invernali.

Il direttore dell’USR del FVG Pietro Biasiol ha evidenziato invece l’importanza delle nostre radici, della comunità e delle relazioni. Presenti tra gli altri anche il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, la consigliera regionale Barbara Zilli e molti primi cittadini del territorio montano.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress