BRUXELLES: IACOP ELETTO PRESIDENTE INTERGRUPPO EUSALP PER REGIONE ALPINA

comitato-regioni
Share

Il presidente del Consiglio del Friuli Venezia Giulia subentra a Bernard Soulage, rappresentante della Regione Rhone-Alpes al Comitato delle Regioni

Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Franco Iacop, stamani a Bruxelles è stato eletto presidente dell’Intergruppo sulla strategia macroregionale alpina (EUSALP). L’elezione è avvenuta nell’ambito dei lavori della Sessione plenaria del Comitato delle Regioni europee (CdR) di cui Iacop è membro.

Il presidente del Consiglio del Friuli Venezia Giulia subentra a Bernard Soulage, rappresentante della Regione Rhone-Alpes al Comitato delle Regioni.

In merito al nuovo incarico Iacop ha dichiarato:”Confermo il mio impegno nel Comitato delle Regioni sui temi dell’integrazione e dello sviluppo riferiti al sistema regionale alpino in chiave di sostenibilità ambientale, turismo e innovazione.

“La strategia europea per la regione alpina rappresenta infatti un modello di sviluppo innovativo e sostenibile che si prefigge di rispondere alle esigenze delle regioni periferiche montane e delle regioni urbane a forte attrazione e sviluppo. Per questo l’obiettivo è quello di intervenire negli ambiti relativi a crescita economica e innovazione, mobilità e connettività, e, infine, ambiente ed energia”.

La strategia alpina si attua con rapporti con il Parlamento europeo e la Commissione europea. Ciò che contraddistingue in maniera innovativa questa strategia rispetto alle altre esperienze macroregionali, anche nel sistema di governance, è il suo forte carattere “bottom-up”, ovvero di inclusione e di coinvolgimento dal basso.

La Sessione plenaria del CdR si era aperta ieri con un significativo e coinvolgente minuto di silenzio ed era stata introdotta dal presidente della Regione di Bruxelles-Capitale che aveva affermato come il nostro modo di vivere non sia negoziabile.

“Dopo il 22 marzo – ha detto Iacop – i miei impegni a Bruxelles assumono un significato ulteriore, poichè l’Europa rappresenta un progetto di libertà che riunisce Paesi e popoli diversi con regole democratiche promuovendo la cooperazione”.

Tra i temi trattati dal CdR in questa due giorni plenaria, e che hanno visto l’impegno e il sostegno del presidente Iacop, figurano le misure sulla riduzione dell’inquinamento atmosferico, le maggiori tutele dei consumatori di energia, la protezione dei profughi dai territori d’origine, le misure concrete per l’Agenda urbana europea.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress