AUTONOMIE LOCALI: UN CONTRIBUTO AD ARZENE E VALVASONE PER LA FUSIONE DEI COMUNI

valvasone
Share

La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore alle Autonomie locali Paolo Panontin, ha deliberato l’assegnazione di un contributo straordinario di 200mila euro ai Comuni di Arzene e Valvasone (PN) per accompagnare la fase di costituzione del nuovo Comune, qualora il referendum consultivo in programma domenica prossima 28 settembre sancisse la fusione delle due realtà.

Come richiesto dai sindaci di Arzene e Valvasone, le risorse messe a disposizione dalla Regione saranno finalizzate ad interventi volti a favorire l’unificazione amministrativa e l’omogeneità delle infrastrutture. “Confidiamo che i cittadini di Valvasone e di Arzene confermino la volontà di iniziare un percorso condiviso, come già era emerso nel referendum consultivo del primo dicembre dello scorso anno, allora vanificato dalla diversa scelta del Comune di San Martino al Tagliamento”, ha detto l’assessore Panontin.

“Crediamo nelle fusioni e per questo le sosteniamo, anche sotto il profilo economico – ha aggiunto Panontin “in quanto si tratta di decisioni che vanno a beneficio delle comunità, comportando risparmi di spesa e dunque un miglior utilizzo delle risorse da reimpiegare in maggiori servizi per i cittadini”.

“Questo referendum – ha concluso l’assessore Panontin – è strettamente connesso ad uno dei cardini della Riforma delle Autonomie locali, appena approvata in Giunta lunedì scorso, ossia il Piano annuale delle Fusioni cui daremo vita nei prossimi anni per dare piena attuazione alla riforma stessa”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress