AUTONOMIE LOCALI: I LAVORI DEL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE

Regione Udine
Share

Hanno ottenuto parere favorevole da parte del Consiglio delle Autonomie locali (Cal), riunitosi ad Udine, tutti e tre i punti all’ordine del giorno della seduta odierna, che riguardavano deliberazioni della Giunta regionale inerenti le politiche della sicurezza, il patto di stabilità, il programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Austria.

Con 13 voti a favore, e due astensioni, il Cal ha espresso parere favorevole al Programma regionale di finanziamento in materia di politiche di sicurezza per l’anno 2014. Come ha ricordato l’assessore regionale alla Funzione Pubblica e Autonomie Locali, Paolo Panontin, tale Programma permetterà di assegnare 1 milione di euro di finanziamenti a progetti che dovranno essere individuati dalle Prefetture in quanto ritenuti prioritari per il territorio di competenza, ed elaborati dalle stesse congiuntamente con gli Enti locali interessati. Il Programma prevede che i due terzi delle somme che verranno messe a disposizione per ciascun progetto siano destinate ai Comuni.

Parere favorevole, con 4 astensioni su 11 votanti, è stato concesso dal Cal anche alla deliberazione della Giunta regionale (dello scorso 12 settembre) che determina premialità e penalità in merito al rispetto del Patto di Stabilità, e relativamente all’utilizzo degli spazi finanziari verticali regionali per il 2013. Sulla base dei rendiconti di gestione dell’esercizio 2013, è emerso che a fronte di spazi finanziari pari a 115 milioni di euro assegnati lo scorso anno al sistema delle Autonomie, sono rimasti inutilizzati spazi per oltre 20 milioni di euro, mentre nel 2012 gli spazi inutilizzati erano pari a 94,4 milioni di euro.

Sempre relativamente al 2013 sono state definite penalità nei confronti di 71 Enti locali, pari a oltre 7 milioni e 800 mila euro, e premialità a vantaggio di 22 enti, pari a oltre 2 milioni e 784 mila euro. Dalle penalità complessive di oltre 7 milioni e 800 mila euro verranno inoltre detratte, come ha ricordato l’assessore, quelle attribuite ai Comuni non soggetti al Patto di Stabilità nel 2014 per fusione (Rivignano e Teor) e per variazione di popolazione (Claut). Ragioni di opportunità, hanno indotto la Regione a rideterminare le penalità per l’esercizio 2013 in quasi 3 milioni e 700 mila euro; le premialità in oltre 2 milioni e 784 mila euro. Panontin ha infine precisato che la quota residua, di 915 mila euro, potrà essere utilizzata in sede di assestamento di spazi finanziari da cedere agli Enti locali, secondo le priorità stabilite dalla legge regionale.

Parere unanimemente favorevole (14 i votanti) è infine stato assegnato dal Cal alla deliberazione della Giunta regionale che si riferisce all’Adozione in via preliminare della proposta di Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Austria, del rapporto ambientale e della sintesi non tecnica. L’assessore regionale alle Finanze Francesco Peroni ha ricordato che il parere del Cal rappresentava l’ultimo passaggio di carattere dibattimentale dell’iter della proposta inerente lo strumento comunitario, che ora sarà inviata dalla Regione alla Commissione europea per l’approvazione definitiva. L’operatività del nuovo programma Interreg è prevista per la tarda primavera del prossimo anno.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress