AGRICOLTURA: SHAURLI, GESTIONE SOSTENIBILE AGRICOLTURA E AMBIENTE

Gli assessori regionali Cristiano Shaurli (Risorse agricole e forestali), Gianni Torrenti (Cultura, Sport e Solidarietà) e Francesco Peroni (Finanze, Patrimonio, Coordinamento e Programmazione Politiche economiche e comunitarie) durante la riunione dell Giunta regionale del FVG - Trieste 13/04/2016
Share

Sono stati approvati dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia i Regolamenti di attuazione per l’accesso a due importanti Misure del Programma di Sviluppo Rurale (PSR)

Si riferiscono, rispettivamente, ai pagamenti agro-climatico-ambientali previsti dalla Misura 10, che consistono in un contributo in conto capitale calcolato per superficie, o per unità animale, per chi si impegna in pratiche agricole che contribuiscano favorevolmente alla sostenibilità ambientale e al clima. E alle indennità di Natura 2000 attraverso la Misura 12, che mira per la prima volta a compensare i costi aggiuntivi e il mancato guadagno dell’attività agricola conseguenti all’applicazione di vincoli ambientali.

“Con questi provvedimenti la Regione dà applicazione concreta a due Misure che promuovono la gestione sostenibile delle risorse agricole e ambientali, con particolare attenzione alle zone montane e alle aree da preservare, ponendo l’accento su nuovi obiettivi che pongano al centro delle attività rurali il ruolo degli operatori agricoli, essenziale più che mai per il mantenimento del territorio”.

Con queste parole l’assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli spiega i contenuti dei due Regolamenti approvati dalla Giunta regionale su sua proposta.

In particolare, sottolinea Shaurli, “la pubblicazione dello specifico Regolamento attuativo consentirà, attraverso la Misura 10, di accedere alle provvidenze per la gestione di un’agricoltura sostenibile con l’obiettivo di favorire la protezione del suolo, il mantenimento delle biodiversità, la gestione sostenibile delle risorse idriche e il minor impiego di fertilizzanti di origine minerale”.

La Misura 10 tratta infatti della gestione conservativa dei seminativi e delle pratiche di produzione integrata dei seminativi nelle colture orticole, frutticole e nei vigneti (si tratta della coltivazione con metodi che prevedono un utilizzo ottimizzato delle risorse idriche e degli interventi a sostegno e difesa delle colture).

Favorisce altresì la riconversione colturale per incentivare le biodiversità. “Si tratta – aggiunge Shaurli – di interventi fondamentali per le aree montane inerenti le zone prative e quelle adibite a pascolo e sono di carattere innovativo per le aree interessate da Natura 2000”. “Saranno tutelate – continua l’assessore – anche le razze animali a rischio di estinzione e le aree per la conservazione delle zone a macchia e a radura”.

“Gli interventi previsti – precisa Shaurli – contemplano finalmente la possibilità di accedere al pagamento di un’indennità annuale per ettaro di superficie a favore degli agricoltori e di altri gestori del territorio, per compensare alcuni vincoli ambientali e per mantenere centrale sia la redditività delle nostre imprese agricole sia una moderna sostenibilità ambientale”.

“Una sostenibilità – conclude l’assessore – che non veda più come antagonisti gli operatori agricoli, i loro interessi e la dovuta tutela del nostro ambiente”.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress