40° TERREMOTO: OGS INAUGURA A UDINE LA NUOVA SEDE DEL CENTRO RICERCHE SISMOLOGICHE

OGS Udine
Share

Per l’occasione un simposio sullo stato dell’arte in tema di terremoti con esperti da tutta Italia

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS) inaugurerà, martedì 19 aprile a Udine (in Via Treviso 55), alle !5.00, la nuova sede del Centro Ricerche Sismologiche, cuore operativo della rete di monitoraggio sismico del Friuli Venezia Giulia.

In occasione della cerimonia, a cui parteciperà la presidente della Regione Debora Serracchiani, l’OGS ha organizzato un simposio, con esperti da tutta Italia, per fare il punto su cosa sappiamo oggi dei terremoti, a 40 anni dal sisma che ha colpito il Friuli, dal titolo Monitoraggio sismico e accelerometrico per la Protezione Civile: stato dell’arte e nuove strategie a 40 anni dal terremoto del Friuli.

Di seguito il programma della giornata del 19 aprile che si terrà in Via Treviso 55 a Udine:

Ore 9:15

Maria Cristina Pedicchio (Presidente OGS)
Guglielmo Galasso (vice direttore Protezione Civile della Regione FVG)
Gianni Bressan (ex Direttore di OGS-CRS)

Mauro Dolce (Dipartimento Protezione Civile)
Il monitoraggio sismico per la protezione civile
Lucia Margheriti (INGV-Centro Nazionale Terremoti)
La Rete Sismica Nazionale
Simone Barani, Daniele Spallarossa (Università degli Studi di Genova)
La Rete Sismica dell’Italia Nord Occidentale: monitoraggio a scala regionale e locale
Matteo Picozzi (Università degli Studi di Napoli)
La Rete Sismica dell’Irpinia, un osservatorio near-fault e un centro per l’Early Warning
Marco Mucciarelli (OGS-CRS)
Le nuove strategie di monitoraggio nell’Italia Nord-Orientale
Stefano Grimaz (Università degli Studi di Udine)
Rete di feedback locali per il riscontro rapido dell’impatto sismico sul territorio

Ore 15:00

Inaugurazione ufficiale della nuova sede con la partecipazione della Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani

Ore 16:00

Giovanni Costa (Università degli Studi di Trieste)
La rete accelerometrica RAF e sua integrazione nella RAN: informazioni in tempo quasi reale a supporto dei processi decisionali
Daniele Spina (Dipartimento Protezione Civile)
L’Osservatorio Sismico delle Strutture del DPC e la sua realizzazione in Friuli Venezia
Simone Marzorati, Giancarlo Monachesi (INGV- Sede di Ancona)
Il monitoraggio sismico ed accelerometrico orientato alle richieste della PC della Il monitoraggio sismico ed accelerometrico orientato alle richieste della PC della Regione Marche

Ore 17:00 Chiusura Lavori

Qui il programma della giornata in formato pdf 

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress